5G, ci siamo quasi: il Governo pubblica il bando per assegnare le frequenze

E’ stato pubblicato dal Governo il bando per l’assegnazione delle frequenze per il 5G agli operatori.
Con l’asta – si legge sul sito del Ministero dello Sviluppo economico – vengono messi a gara 1275 MHz di spettro nelle bande pioniere per il 5G attuando il 5G Action Plan europeo.

Più precisamente:
1000 MHz nella banda a 26GHz
200 MHz nella banda a 3.7 GHz
e 75 MHz in quella a 700 Mhz.

Gli operatori mobili hanno tempo fino al 2 agosto per presentare la domanda di partecipazione. La nuova rete sarà implementata in Italia a partire dal 2019 ma la maggior parte della popolazione potrà beneficiarne probabilmente soltanto nel 2022.

“Un punto di rottura con il passato”, afferma il ministro Luigi Di Maio, che rappresenta “una nuova tappa del percorso che porterà l’Italia a dotarsi di una tecnologia innovativa, la rete 5G, che non è semplicemente un’evoluzione del 4G, ma è una piattaforma che apre nuove opportunità di sviluppo per il nostro sistema economico”.

“Le caratteristiche di tale nuova tecnologia – ha aggiunto il ministro Di Maio – consentirà la digitalizzazione di ampi settori economici: dai trasporti all’industria, all’agricoltura, alla cultura, alla scuola, alla sanità, al turismo, all’ambiente, garantendo ampi margini di crescita per il nostro Paese”.

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore dell'articolo: wp_2908473