Iliad funziona bene su telefoni Xiaomi? Recensione Redmi Note 6 Pro

Xiaomi e Iliad, due brand completamente differenti che negli ultimi tempi stanno avendo molto successo in Italia. Xiaomi per i suoi cellulari di buona qualità a basso prezzo, Iliad invece perchè ha portato pacchetti low cost promettendo la massima trasparenza. Chi conosce già il marchio Xiaomi, prima di comprare un telefono chiede sempre “E’ compatibile con le reti italiane? Supporta il 4G in banda B20?”. Abbiamo così deciso di recensire il nuovo Xiaomi Redmi Note 6 Pro in versione internazionale e abbiamo anche provato Iliad sul Redmi Note 5 in versione cinese.

https://www.youtube.com/watch?v=ENuTPMowYW4 

Redmi Note 6 Pro è il successore del fortunatissimo Redmi note 5 che ha avuto tanto successo con oltre 5 milioni di modelli venduti in pochi mesi dall’inizio del 2018. Xiaomi però non riesce a stare ferma e ha lanciato qualche settimana fa anche questo nuovo Redmi Note 6 Pro che come il predecessore si caratterizza per ottime prestazioni, buona costruzione e un prezzo contenuto.

CONFENZIONE In confezione troviamo oltre allo smartphone, anche un carica batteria e una graditissima cover in silicone.

SCHEDA TECNICA

  • Processore SnapDragon 636
  • Display IPS da 6.26 pollici in Full Hd+
  • Dual Sim / Single Sim + memoria espandibile
  • Doppia fotocamera posteriore AI 12 Mpx + 5 Mpx
  • Doppia fotocamera anteriore AI 20 Mpx + 2 Mpx
  • Batteria 4000mAh
  • 4G, Wifi dual band, gps, bluetooth, infrarossi, radio FM

FOTOCAMERA
Quali sono le differenze rispetto al Redmi Note 5? Sono davvero poche. Si differenzia dal modello procedente perchè frontalmente c’è una doppia fotocamera, una delle quali è utilizzata per l’effetto bokeh ovvero per sfocare lo sfondo intorno al soggetto quando ci facciamo selfie.

Le immagini scattate sono di buona qualità per questa fascia di prezzo. Nel sistema operativo di Xiaomi che si chiama MIUI è implementato l’effetto Hdr e l’intelligenza artificiale che consente di riconoscere le scene che si stanno fotografando migliorando i colori, ma in alcune occasioni è meglio non utilizzarlo per ottenere colori più naturali. Registra video di buona qualità fino a 1080p con la stabilizzazione elettronica. Foto e video dunque nella norma per un medio di gamma.

DESIGN E DISPLAY
Un’altra differenza rispetto al precedessore, è l’amata e odiata tacca sullo schermo. Ma a livello software, purtroppo è implementata male perché non fa vedere le notifiche. Ci da soltanto l’indicazione del Wifi, del segnale e l’orario. Per visualizzare le notifiche ricevute dobbiamo fare uno swipe verso il basso. Speriamo che Xiaomi possa trovare una soluzione con un aggiornamento.

Anche in questo modello è presente lo sblocco con il volto e lo sblocco con le impronte digitali, più veloce questa seconda opzione. Ma possono essere comunque attivate entrambe.

Ampio e luminoso il display IPS da 6,26 pollici in 19:9 che offre colori tendenti al naturale quindi non troppo sparati e neri poco profondi. Esteticamente non è nulla di nuovo, ha una buona ergonomia e nel notch c’è un piccolo led di notifica. Comodo l’utilizzo delle gesture che consentono di avere un ampio display senza pulsanti. Pulsanti virtuali che comunque si possono ripristinare tramite le impostazioni. Mantiene il jack per le cuffie – ormai cosa rara – e l’uscita audio è mono.

BATTERIA

Uno dei punti di forza di questo Xiaomi è la batteria. Redmi Note 6 Pro monta una 4000 mhA che vi consentirà con utilizzarlo almeno per l’intera giornata. Non ha la ricarica rapida e impiega circa 2 ore e mezza per ricaricarsi completamente.

CONNETTIVITA’
Wifi dual band, gps, bluetooth 5.0, porta infrarossi e radio FM. Assente invece l’NFC. E’ dual sim: potete utilizzare due schede contemporaneamente oppure una sim e l’espansione di memoria.

Buona la parte telefonica: io lo sto utilizzando con Iliad e non riscontro particolari problemi. Ma qui apro una piccola parentesi perchè bisogna fare una distinzione. Questi modelli Xiaomi sono spesso venduti in due varianti sopratutto negli store cinese. Quella internazionale – che è compatibile con tutte le frequenze 4G presenti in Italia –  e quella cinese che invece non ha il supporto alla banda B20. Una frequenza molto importante perchè raggiunge anche le aree rurali.

Se utilizzate Iliad questa banda è fondamentale perchè come immagino saprete, Iliad attualmente si appoggia a Wind Tre che utilizza molto questa frequenza. Il modello che mi hanno spedito è in versione internazionale quindi ha il supporto a tutte le bande. Se invece acquistate la versione cinese non ha il supporto alla banda b20 ma in linea di massima funzionerà comunque, ve lo confermo, dopo aver testato Iliad anche su un Redmi note 5 in variante cinese. Funziona comunque perchè il telefono utilizzerà la rete 3G oppure, se siete in città o in aree esterne, le altre bande 4G.

Xiaomi Redmi note 6 Pro è disponibile nei tagli da 3 giga di Ram e 32 giga di memoria oppure 4 di ram e 64 di memoria.

E’ migliore questo modello oppure il Redmi Note 5? Se vi piace il notch e riuscite ad accettare il problema delle notifiche allora comprate questo Redmi note 6, altrimenti cambia davvero poco con il suo predecessore. Con 200 euro – prezzo di partenza – vi portate comunque un telefono completo e affidabile.

Link per l’acquisto di Redmi Note 6 Pro su Amazon https://amzn.to/2IWAo3l 

Se invece preferite acquistare il Redmi Note 5 https://amzn.to/2A9bnz3 

___________________________

Ti consigliamo:  
Condividi questo articolo
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore dell'articolo: Francesco Previti

29 anni, giornalista, laureato in Comunicazione, con la passione per la tecnologia. Amo il cibo, la natura e la fotografia. 📷Seguimi sul mio profilo Instagram > 📹 Mi trovi anche su Youtube >