Open Fiber e Tim, accordo commerciale in vista per la fibra ottica

Accordo in vista tra Tim e Open Fiber sulla fibra ottica. Le due società, a quanto risulta al Sole 24 Ore, hanno concordato un patto di non riservatezza (“non disclosure agreement”) funzionale a firmare un accordo commerciale sull’affitto di capacità in fibra ottica da parte di Open Fiber (controllata da Cassa depositi e prestiti ed Enel) a Tim.

Il contratto al quale si lavora riguarda le cosiddette aree C e D del piano banda ultralarga, ovvero quelle a fallimento di mercato in cui Open Fiber è concessionario dello Stato in virtù dell’aggiudicazione delle gare indette dalla società pubblica Infratel.

Tim utilizzerebbe l’infrastruttura di Open Fiber per accelerare la migrazione, nelle aree interessate, dei propri clienti dal rame alla fibra ottica. L’intesa commerciale tra le due società rappresenta una tregua ed una svolta dopo l’antagonismo culminato con il piano Cassiopea dell’ex ad di Tim Flavio Cattaneo, oggetto tra l’altro di un’istruttoria Antitrust e di polemiche con l’ex ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda.

ARTICOLO COMPLETO SO SU IL SOLE 24 ORE 

___________________________

Ti consigliamo:  
Condividi questo articolo
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore dell'articolo: Francesco Previti

29 anni, giornalista, laureato in Comunicazione, con la passione per la tecnologia. Amo il cibo, la natura e la fotografia. 📷Seguimi sul mio profilo Instagram > 📹 Mi trovi anche su Youtube >