Rete unica Wind Tre, continua l’espansione e presto arriverà il VoLTE

📣 Iscriviti al nostro canale Telegram per ricevere news e offerte! >

 

Procede spedita l’unificazione della rete unica Wind Tre in tutta Italia. Il gestore ha modificato nelle scorse ore la pagina con le province dove i lavori sono già a buon punto o addirittura conclusi.

La rete unica, in realtà, è una vera e propria nuova rete: vengono sostituiti in toto, antenne e apparecchi esistenti, da tutti gli impianti Wind e in parte anche da quelli Tre (alcuni siti superflui vengono invece ceduti ad Iliad).

Ericsson e Zte sono le due aziende che stanno affiancando Wind Tre in questo importante processo di ammodernamento. Sia i clienti del brand Wind che di quello Tre, vedranno quasi sin da subito i miglioramenti in termini di espansione di copertura, performance e velocità ottenuta.

In particolare la nuova rete unica è composta in quasi tutti i siti da antenne che trasmettono in 2G, 3G e in 4G. Per il 4G in particolare vengono attivate all’inizio le bande B20 e B3, dunque con i telefoni compatibili è possibile ottenere il 4G+. Ma ci sono moltissimi casi in cui vengono anche aggiunte perfino le bande B7 e B1, consentendo così di raggiungere velocità di navigazione superiore.

Sembra proprio che l’obiettivo di Wind Tre sia quello di raggiungere o addirittura superare Tim e Vodafone in termini di copertura e prestazioni entro il 2019. L’operatore sembra che voglia scrollarsi di dosso il passato, caratterizzato in alcune zone da disservizi e copertura non proprio ottimale. La linea tracciata sembra essere quella di completare la copertura 4G in modo capillare e poi iniziare a pensare al 5G.

Intanto è in arrivo già una novità per i clienti raggiunti dalla rete unica: è in fase di attivazione il VoLTE, la tecnologia che consente di effettuare chiamate in 4G ad alta definizione: entro l’estate sarà abilitata su gran parte del territorio nazionale.

Ma quali sono le province e le città già raggiunte dalla rete Wind Tre? L’operatore sul suo sito annuncia solo le zone ufficiali dove i lavori sono terminati o quasi conclusi. Su questa pagina è possibile visualizzare la mappa aggiornata alle scorse ore. In realtà sono molte di più le province con lavori in corso. Solo per fare un esempio: in Sicilia, dove viene ufficializzata solo la provincia di Agrigento, gli interventi sono tutt’ora in atto anche nelle provincie di Trapani, Caltanissetta, Ragusa, Siracusa. Secondo indiscrezioni, sempre in Sicilia, le prossime provincie interessate dai lavori saranno Palermo e Messina con interventi che dovrebbero partire a febbraio.

Nelle zone nelle quali i lavori sono quasi ultimati o in corso, i clienti vengono avvisati con un sms.

Condividi questo articolo
  • 15
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore dell'articolo: Francesco Previti

29 anni, giornalista, laureato in Comunicazione, con la passione per la tecnologia. Amo il cibo, la natura e la fotografia. 📷Seguimi sul mio profilo Instagram > 📹 Mi trovi anche su Youtube >