Open Fiber: Tiscali e Vodafone utilizzeranno la rete in fibra ottica nelle aree bianche

Tiscali e Vodafone potranno utilizzare la rete in fibra ottica di Open Fiber per offrire i propri abbonamenti in banda ultra larga.

Vodafone e Tiscali siglano rispettivi accordi con Open Fiber per la diffusione dei servizi ultrabroadband nei 7.635 comuni delle “aree Infratel”. L’annuncio arriva tramite due distinti comunicati stampa.

Si tratta di quei centri nei quali Open Fiber sta portando la fibra ottica “pubblica” ovvero posata grazie ad un finanziamento dello Stato. L’accordo di collaborazione, già in essere in 271 città, riguarda ora l’intero perimetro del piano di cablaggio di Open Fiber che prevede la copertura di oltre 19 milioni di unità immobiliari.

Open Fiber sta realizzando una rete integralmente in fibra ottica che consentirà di raggiungere velocità fino a 1 Gigabit al secondo. Inoltre, nell’ambito della partnership, Open Fiber comprerà in concessione alcune infrastrutture di Tiscali al fine di estendere ulteriormente la propria rete.

Con l’ampliamento dell’accordo siglato con Open Fiber, Tiscali e Vodafone accrescono la sua attuale offerta di servizi in Fibra.

La vendibilità agli utenti finali però non è stata ancora aperta. Anche in quei comuni delle “aree bianche” dove i lavori sono conclusi, al momento non è possibile sottoscrivere un abbonamento per la rete in fibra ottica.

Ad accezione di quattro comuni, attivati in via sperimentale. Vodafone nello specifico, sta già partecipando alla sperimentazione commerciale dei servizi sulla rete in fibra di Open Fiber nei primi 4 comuni coinvolti: Anguillara Sabazia (RM), Campagnano di Roma (RM), Fino Mornasco (CO) e San Giovanni La Punta (CT), dalla quale sono emerse indicazioni positive circa l’interesse dei cittadini alla sottoscrizione di servizi ultra broadband. Sia Vodafone che Tiscali insieme ad Open Fiber valuteranno l’eventuale estensione della sperimentazione commerciale a circa 100 Comuni delle aree C e D in tutta Italia.

Elisabetta Ripa, Amministratore Delegato di Open Fiber, dichiara: “Nelle aree bianche procediamo con la realizzazione della rete a banda ultralarga rispettando i tempi concordati con Infratel e nel 2019 termineremo i lavori in circa 800 comuni. 
Open Fiber con il suo modello, assicura l’accesso ad una rete interamente in fibra ottica a tutti gli attori garantendo parità di condizioni. L’attenzione degli operatori per la commercializzazione delle offerte anche nelle aree più difficilmente raggiungibili e meno densamente popolate porterà in breve tempo a colmare il digital divide che da troppo tempo affligge alcune aree del nostro Paese”.

🔥 PROMO: Connessione 4G per la casa? Veloce e conveniente!

 
Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Francesco Previti

29 anni, giornalista, laureato in Comunicazione, con la passione per la tecnologia. Amo il cibo, la natura e la fotografia. 📷Seguimi sul mio profilo Instagram > 📹 Mi trovi anche su Youtube >

x Close

Like Us On Facebook