Wind Tre, la rete unica verso il completamento: ecco le prossime zone coperte

Wind Tre sta per completare la creazione della rete unica nata dalla fusione (diventata poi acquisizione) delle due società.

L’obiettivo era quello di completare la nuova rete entro la fine dell’estate. Per poche settimane è stato mancato. Sarebbe infatti ormai questione di poco tempo. Wind Tre sta per concludere il processo di creazione di quella che chiama “Super Rete” e del progressivo spegnimento delle vecchie reti separate Wind e Tre.

I lavori partiti da circa due anni e realizzati da Zte ed Ericsson, dovrebbero ormai concludersi a breve. Almeno per quanto riguarda la prima fase: ovvero la sostituzione degli impianti e l’accensione della rete unica.

Poi si passerà alla fase due che riguarderà l’ottimizzazione della rete: più velocità e un migliore puntamento nelle situazioni rimaste ancora critiche. Già da ora comunque, in quasi la totalità delle zone coperte dalla nuova rete 4.5G, si registrano netti miglioramenti rispetto al passato in termini di velocità, qualità delle chiamate ed espansione della copertura.

Ad oggi, stando ai numeri del sito indipendente Lteitaly, sono 18.437 le antenne accese con la nuova rete. L’obiettivo finale sarà di circa 21.000 siti on air. Piccola curiosità: Wind Tre è ad oggi il gestore con il maggior numero di antenne accese in 4G. Segue Vodafone 18.090 con , Tim con 18.017 e Iliad con 837.

L’operatore fino ad adesso annuncia le province completate sul sito ufficiale. Ma in realtà i lavori sono in corso sulla totalità del territorio nazionale. Le prossime città in fase di completamento sono Aosta, Bergamo, Cagliari, Como, Latina, Lecce, Lecco, Lodi, Lucca, Massa-Carrara, Napoli, Oristano, Pavia, Sondrio e Trapani.

Nei mesi scorsi erano state ufficializzate: Siracusa, Ragusa, Agrigento, Caltanissetta, Enna, Catanzaro, Vibo Valentia, Crotone, Cosenza, Carbonia Iglesias, Medio Campidano, Caserta, Brindisi, Bari, Barletta Andria Trani, Terni, Teramo, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Rimini, Pisa, Prato, Bologna, Modena, Padova, Trieste, Venezia, Monza e Della Brianza, Milano, Verbano Cusio Ossola, Varese, Novara, Biella, Vercelli, Asti, Alessandria, Roma, La Spezia, Imperia, Pistoia, Reggio Emilia, Ferrara e Rovigo.

Tecnicamente si tratta di una sostituzione fisica di quasi tutti gli apparati. I nuovi impianti sono predisposti per irradiare oltre al 2G e al 3G, anche il 4.5G che garantisce una velocità teorica di 1 Gigabit al secondo.

Stando alle rilevazioni effettuate sul campo, nella maggior parte dei casi vengono attivate fino a 4 bande in 4G: B1, B3, B7 e B20. L’aggregazione contemporanea di queste frequenze consente quindi di ottenere fino a 1 Gigabit al secondo sui telefoni compatibili, una velocità mai vista finora con Wind e Tre.

Grazie alla nuova rete, in alcune zone è già disponibile HD voice che consente di effettuare chiamate voce ad alta definizione mentre nei prossimi mesi è prevista l’attivazione del VoLTE che consentirà di effettuare chiamate nitide anche su rete 4G.

A beneficiare della nuova rete sono fra gli altri anche i clienti Iliad e Postemobile che si appoggiano su Wind Tre.

🔥 PROMO: Connessione 4G per la casa? Veloce e conveniente!

 
Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Francesco Previti

29 anni, giornalista, laureato in Comunicazione, con la passione per la tecnologia. Amo il cibo, la natura e la fotografia. 📷Seguimi sul mio profilo Instagram > 📹 Mi trovi anche su Youtube >

x Close

Like Us On Facebook