Trump afferma che Huawei non lavorerà con il 5G in Italia, ma il presidente del consiglio smentisce
5g

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump torna a sollevare dubbi e perplessità sul 5G e tira in ballo l’Italia. Oggi in particolare è intervenuto al vertice Nato puntando ancora una volta il dito contro Huawei.

Loading...

Secondo quanto riporta l’Ansa, il presidente Usa ha parlato del 5G definendolo “un pericolo per la sicurezza” e affermando che vari Paesi, tra cui l’Italia, non andranno avanti. “Ho parlato all’Italia e sembra che non procederanno con questo. Ho parlato con altri Paesi, non procederanno. Tutti quelli con cui ho parlato non andranno avanti”, ha detto.

“Non abbiamo trattato” con Donald Trump il tema di Huawei e del 5G, un tema che è “rimesso alle prescrizioni del nostro ordinamento giuridico. Sul 5G l’Italia si è dotata di struttura normativa particolarmente avanzata” con il golden power, unica in Europa, “ed è quella che governa le nostre azioni”, ha spiegato il premier Giuseppe Conte al termine del vertice Nato.

La preoccupazione sulla sicurezza dei dati è un argomento dibattuto molto negli ultimi mesi. In ballo c’è infatti la nuova rete 5G sulla quale, nei prossimi anni, passeranno tutte le comunicazioni e i dati dei cittadini: non fornirà solo una più veloce connessione Internet, ma sarà in grado di interconnettere automobili senza guidatore, università, ospedali, televisioni.

Loading...

Nei mesi scorsi era trapelata una notizia secondo cui, il Dipartimento di Stato americano stava portando avanti degli incontri con i paesi europei per sensibilizzare i governi “amici” sui rischi legati alla cybersicurezza. Ma la notizia a febbraio 2019 su subito smentita dal Ministero dello Sviluppo Economico allora guidato da Luigi Di Maio: “la sicurezza nazionale è una priorità e nel caso in cui si dovessero riscontrare criticità – al momento non emerse – il MiSE valuterà l’opportunità di adottare le iniziative di competenza.”

Se sei interessato alla telefonia, segui 5Gnews sulla pagina Facebook e sul canale Telegram.

Give a Comment