Ho Mobile collabora con Treedom. L’iniziativa per l’ambiente prevede la piantumazione di alberi.
ho mobile alberi
Ho Mobile ha avviato anche una campagna di comunicazione per annunciare l’iniziativa ambientale.

Ho Mobile ha deciso di piantumare 1500 alberi per abbattere le emissioni di anidride carbonica. L’iniziativa denominata “Mettiamo Radici” è realizzata in collaborazione con Treedom, la piattaforma web che permette di piantare un albero a distanza e seguirlo online.

Loading...

L’operatore mobile di proprietà di Vodafone, ha così deciso di piantare 1.500 alberi tra Italia, Africa e Centro America, per assorbire la CO2 emessa durante il trasporto delle SIM nelle case dei clienti o nei punti vendita. La CO2 annuale emessa dal trasporto delle SIM è stata stimata sulla base del numero medio di consegne effettuate in un mese, sul loro peso unitario e sul carburante necessario per il trasporto.

Con questa iniziativa, Ho Mobile punta ad assorbire 213.500 chilogrammi di anidride carbonica in un anno.

Volere un pianeta migliore, per noi è naturale. Scegli ho. Mettiamo radici insieme. Noi pensiamo a costruire la foresta, tu dovrai solo goderti il bello di essere nostro cliente e scoprire, navigando sulla nostra pagina, come stanno crescendo i nostri alberi in giro per il mondo.

Loading...

Sul sito ufficiale dell’operatore è disponibile una mappa dove è possibile visionare le aree nelle quali sono stati piantati gli alberi. In Italia, Ho Mobile ha piantato 100 alberi di melograno a Gaggi, un comune del messinese alle pendici dell’Etna. La maggior parte delle altre piante invece sono state piantate in Africa.

Contestualmente, il gestore ha avviato anche una campagna di comunicazione sui social per rendere nota l’iniziativa attraverso un video promozionale e il seguente messaggio.

Con un buon operatore telefonico puoi farci tutto. Se è ho. anche una foresta. Anzi, la facciamo noi, scopri di più su ho-mobile.it/mettiamoradici. Scegli ho. Mettiamo radici insieme.

Se sei interessato alla telefonia, segui 5Gnews sulla pagina Facebook e sul canale Telegram.

Give a Comment