Guida all’ottenimento del bonus da 500 euro per la connettività.

bonus 500 euro

E’ operativo ufficialmente il piano del governo che consente di erogare il bonus 500 euro per la connettività. L’incentivo può essere ottenuto tramite gli operatori telefonici che hanno aderito all’iniziativa. A gestire l’erogazione dei fondi è Infratel, la società pubblica che si occupa di telecomunicazioni.

Loading...
Bonus 500 euro pc, fibra e internet: l’obiettivo dell’iniziativa

L’obiettivo della misura è quella di incentivare la connettività su tutto il Paese in un momento delicato come quello che stiamo attraversando. L’incentivo serve infatti a promuovere la diffusione della banda ultra larga e l’acquisto di pc e tablet per la didattica a distanza, lo smart working e l’intrattenimento casalingo.

L’ammontare dei voucher è di 500 euro. Una parte è utilizzata per scontare il costo mensile della connessione internet. L’altra parte serve invece per ottenere lo sconto (o l’azzeramento) del costo per l’acquisto di tablet o personal computer.

Bonus 500 euro, requisiti per farne richiesta

Come anticipato in articoli precedenti, gli incentivi saranno erogati in due fasi. Quello che parte il 9 novembre riguarda la prima fase e i requisiti per accedere sono due:

  • avere un reddito Isee massimo di 20.000 euro per nucleo familiare
  • non avere una connessione internet superiore a 30 megabit al secondo

In merito al secondo requisito, il bonus 500 euro può essere richiesto se si ha per esempio una connessione adsl (che solitamente viaggia a non più di 20 megabit al secondo) oppure può essere richiesto da coloro che non hanno ancora una connessione a banda larga su linea fissa.

Per ottenere l’incentivo il cliente deve sottoscrivere un apposito modulo di autocertificazione nel quale dichiara di possedere i requisiti richiesti. I moduli vengono forniti direttamente dagli operatori accreditati.

Il bonus 500 euro è concesso fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Bonus 500 euro, gli operatori aderenti

La lista degli operatori aderenti è lunga, potete consultarla interamente qui. Hanno aderito all’iniziativa anche i principali gestori di telefonia. Cliccando su ogni singolo operatore si potrà visionare l’offerta. I link saranno resi disponibili non appena le offerte saranno rese note.

Loading...

Tim

Vodafone

WindTre

Fastweb

Tiscali

Bonus 500 euro, alcuni comuni sono esclusi

Il bonus 500 euro non sarà concesso su tutto il territorio italiano. Nelle regioni Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Toscana, e su esplicita richiesta di queste regioni, il voucher è applicabile solo ad utenze localizzate in alcuni comuni. L’elenco dei comuni esclusi è disponibile in questa pagina.

Bonus 500 euro, requisiti seconda fase

Nella seconda fase, invece il bonus sarà concesso anche a famiglie con reddito superiore a 20 mila euro e fino a 50.000 euro e alle imprese. I dettagli per la seconda fase dell’erogazione di agevolazioni sono attualmente oggetto di approfondimento tecnico e verranno resi noti nelle prossime settimene.

Se sei interessato alla telefonia, segui 5Gnews sulla pagina Facebook e sul canale Telegram.