bonus pc isee 50.000 euro

Bonus pc in arrivo anche per le famiglie con ISEE da 50.000 euro. Il governo sta lavorando all’avvio delle fase due ovvero l’erogazione dei voucher per le famiglie con reddito più alto e per le aziende.

Loading...

Dal 9 novembre è partita la fase 1, ovvero la richiesta e l’erogazione del bonus per le famiglie con ISEE fino a 20.000 euro. I requisiti sono due: avere un reddito familiare entro tale soglia e non avere già attiva una connessione ad internet superiore a 30 megabit al secondo.

Con i 500 euro erogati dal governo, tramite gli operatori aderenti all’iniziativa, è possibile acquistare personal computer, tablet e ottenere uno sconto sull’abbonamento ad internet.

Per maggiori informazioni sugli operatori aderenti, sulle offerte disponibili e sui prodotti acquistabili con il bonus 500 euro, consulta la nostra guida.

Per la fase 1 attualmente operativa, il governo ha stanziato circa 200 milioni di euro, una somma necessaria a soddisfare le richieste di 480 mila famiglia, su una platea di 2 milioni. Infratel, la società pubblica che si sta occupando di gestire l’iniziativa, ha iniziato a pubblicare nei giorni scorsi, lo stato delle richieste presentate dai cittadini e le somme rimanenti. Sono stati già richiesti in pochi giorni 16 milioni di euro. Ne abbiamo parlato in questo articolo.

Bonus pc Isee 50.000 euro, i dettagli

Il bonus pc Isee 50.000 euro invece sarà disponibile successivamente. Il requisito principale per richiedere il voucher sarà quello di avere appunto un reddito familiare non superiore a 50 mila euro annui. Per la fase due del bonus, sono stati stanziati circa 300 milioni di euro. Una somma che può soddisfare le richieste di un milione e seicento mila famiglie.

Loading...

Il bonus spendibile per per le famiglie con reddito fino a 50.000 euro sarà di 200 euro. Il voucher erogato nelle fase 2, potrà essere utilizzato esclusivamente per ottenere uno sconto di 200 euro sull’abbonamento mensile della connessione internet. Lo potranno richiedere coloro che non hanno una connessione a banda larga o che hanno già una connessione internet con velocità superiore a 30 megabit al secondo. Può quindi essere utilizzato, per attivare una nuova linea in fibra ottica oppure per richiedere il passaggio da una connessione adsl ad una connessione in fibra ottica oppure FWA.

Al tal proposito del bonus pc per le famiglie con Isee fino a 50.000 euro sul sito di Infratel si legge quanto segue.

L’obiettivo della misura è quello di promuovere e incentivare la domanda di servizi di connettività a banda ultralarga in tutte le aree del Paese, allo scopo di ampliare il numero di famiglie e di imprese che usufruiscono di servizi digitali utilizzando reti ad alta velocità ad almeno 30 Mbit/s, per la connettività in banda ultralarga di famiglie con ISEE fino a 50.000 euro e imprese, in linea con la Strategia Italiana per la banda ultralarga del Ministero dello Sviluppo economico.

Non si conosce ancora la data precisa per l’avvio dell’erogazione dei voucher per la fase due.

Bonus connettività per le imprese

Per le imprese infine ci sono 550 milioni da destinare a 229.234 imprese per raggiungere la connettività ad almeno 30 Mbit/s e un altro fondo da 400 milioni, che potrà soddisfare 200.580 Imprese, per raggiungere la connettività a 1 Gbit/s.

Se sei interessato alla telefonia, segui 5Gnews sulla pagina Facebook e sul canale Telegram.