spegnimento 3g vodafone

Spegnimento 3G Vodafone rinviato a febbraio 2021. Lo comunica l’azienda in una nota diffusa questa mattina. La dismissione della “vecchia” rete 3G era stata annunciata per la prima volta ad ottobre di quest’anno in concomitanza con la promessa di Vodafone di installare contestualmente 1.000 nuovi impianti 4G per contrastare il digital divide.

Loading...

Successivamente, il 10 novembre 2020, Vodafone aveva pubblicato un documento contenente la tabella di marcia per lo spegnimento 3G Vodafone. In tale documento si leggeva che la disattivazione progressiva del 3G avrebbe avuto inizio il 30 novembre 2020 per completarsi entro il 31 gennaio 2021.

Vodafone intende potenziare la sua rete 4G e successivamente anche la nuova rete 5G, liberando le risorse della rete 3G. Lo spegnimento del 3G Vodafone riguarderà direttamente anche i clienti degli operatori mobili virtuali che si appoggiano alla rete Vodafone, come per esempio gli utenti di Ho Mobile e di 1Mobile.

Spegnimento 3G Vodafone, ecco la nuova data

Oggi invece arriva una novità in tal senso. Slitta infatti al 28 febbraio 2020 la data dello definitivo spegnimento 3G Vodafone. Questo il comunicato diffuso da Vodafone:

Con l’obiettivo di continuare a migliorare la qualità, l’efficienza e la sostenibilità della GigaNetwork, Vodafone intende potenziare la rete 4G attraverso una progressiva riduzione delle risorse di rete su tecnologia 3G a partire dal 15 gennaio 2021, fino a completarne la dismissione entro il 28 febbraio 2021.

Loading...


Vodafone realizza continui investimenti nell’evoluzione della GigaNetwork, la nuova generazione di rete che integra tutte le più avanzate tecnologie per rispondere all’accresciuta domanda di qualità e quantità di dati, utilizzando lo spettro disponibile nel modo più efficiente possibile, allocandolo sulle tecnologie di nuova generazione.


Per tutti i dispositivi e servizi in 2G e 4G la continuità di servizio sarà garantita senza nessun impatto rispetto alla situazione attuale. I dispositivi connessi attraverso tecnologia 3G e quindi non abilitati al 4G potranno continuare ad effettuare chiamate e inviare SMS, ma potrebbero riscontrare dei rallentamenti della navigazione Internet.

Vodafone mette a disposizione delle offerte speciali dedicate a tutti i clienti che intendono sostituire i propri telefoni non ancora abilitati al 4G o che non permettono di navigare su Internet durante le chiamate. Inoltre, i clienti in possesso di una SIM con una capacità inferiore a 128k potranno richiedere la sostituzione gratuita della stessa presso i negozi Vodafone o attraverso il proprio agente commerciale di riferimento.
I clienti che risultano in possesso di un telefono non ancora abilitato al 4G (o che non consente di navigare alla velocità del 4G durante le chiamate) o una SIM con capacità inferiore a 128k riceveranno una comunicazione personale a partire dal 30 settembre 2020 con maggiori informazioni.

Se sei interessato alla telefonia, segui 5Gnews sulla pagina Facebook e sul canale Telegram.