Ecco a quanto ammontano i costi di produzione dell’ultimo smartphone di Apple.

Quanto costa produrre iPhone 12

Quanto costa produrre iPhone 12 Pro? Quando esce un nuovo smartphone di Apple, è una delle domande più quotate da utenti e appassionati del settore. Ovvero conoscere i costi di produzione di iPhone.

Loading...

Quanto costa produrre iPhone 12? Ecco la risposta

Per quanto riguarda il costo di produzione di iPhone 12 Pro, si tratta praticamente di un quarto del costo finale chiesto al pubblico. Ovvero 340 euro. A tanto ammonta il prezzo totale dei componenti presenti nello smartphone. Che viene poi venduto a 1189 euro di listino.

A svelare la somma necessaria a realizzare un iPhone 12 è Nikkei che ha smontato e analizzato la componentistica dello smartphone in collaborazione con Fomalhaut Techno Solutions. Si è così potuto calcolare il prezzo crudo dell’hardware del modello più costo della linea di iPhone 12.

Componenti da Lg, Samsung e Sony

fonte Nikkei

La maggior parte dei componenti sono forniti da Lg e Samsung, circa il 26,8% per un totale di 91 euro circa. Producono per Apple i display e le unità di memoria. Sony invece fornisce i tre sensori con prezzi da 4,5 a 6 euro circa.


Una buona parte dei componenti proviene dagli Stati Uniti con il 21.9% (circa 75 euro) con Qualcomm che si è occupata del modem 5G. iPhone 12 in tutte le sue versioni, come è noto, è il primo smartphone Apple che supporta la rete di ultima generazione.

Loading...

Le batterie sono prodotte da Amperex Technology Ltd., una sussidiaria della nipponica Tdk di stanza ad Hong Kong. Interessante notare che l’hardware della Cina è notevolmente diminuito rispetto al passato toccando appena il 4,6% (15,6 euro) nel computo totale, soprattutto per via dei ban dell’amministrazione Trump.

Insomma sommando i vari componenti si arriva a circa 400 dollari pari a 340 euro, molto meno dei 1189 euro chiesti da Apple. Ma bisogna dare anche un valore alla ricerca, al design, al trasporto e al marketing. Anche questi hanno un costo non indifferente.

Se sei interessato alla telefonia, segui 5Gnews sulla pagina Facebook e sul canale Telegram.